TRASVERSALE DI PIANURA

2.557 firme consegnate

CONSEGNATA ALLA REGIONE LA PETIZIONE
POPOLARE PER IL COMPLETAMENTO DELLA TRASVERSALE DI PIANURA

La petizione per chiedere il completamento della Trasversale di Pianura, nel tratto fra Budrio e Villa Fontana (Via Olmo) ha raccolto 2.557 firme, per la gran parte sottoscritte sui moduli cartacei fra ottobre e la prima metà novembre. In seguito, nel rispetto dei provvedimenti anti COVID, la raccolta nei luoghi pubblici è stata sospesa ed è proseguita sulla piattaforma online attivata dal Comitato Promotore di Medicina e Budrio. Nonostante il periodo di grande difficoltà, l’adesione dei cittadini è stata davvero significativa ed è andata ben al di là delle componenti politiche che hanno promosso la petizione (Partito Democratico, Articolo Uno, Verdi, Lista Civica Medicina Democratica, Lista Civica per Matteo Montanari Sindaco).

Importanti anche gli ordini del giorno approvati all’unanimità dai Consigli comunali di Medicina e di Budrio sul medesimo argomento.

Giovedì 4 febbraio una delegazione del Comitato Promotore ha consegnato la petizione e le firme all’assessore ai trasporti e alla mobilità della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, illustrando le richieste dei cittadini. La delegazione era composta dal Sindaco di Medicina, Matteo Montanari, da Teo Gherardi e Giulio Pierini del Partito Democratico e Avio Mezzetti di Articolo Uno. All’incontro era presente anche Francesca Marchetti, consigliera regionale e segretaria PD del Circondario Imolese.

L’Assessore Corsini ha riconosciuto il carattere strategico dell’opera e ci ha informato che entro metà marzo la Trasversale di Pianura passerà in gestione ad Anas. La Regione sta lavorando per inserire nel nuovo accordo di piano tra Anas-Regione-Stato il completamento della Trasversale quale priorità per l’area bolognese. In questo modo l’obiettivo è far sì che al più presto l’opera venga finanziata e calendarizzata.

Ringraziamo tutti i cittadini che hanno firmato la petizione, quelli che hanno collaborato attivamente alla raccolta delle firme, quelli che hanno sostenuto queste richieste nelle istituzioni locali.

Il nostro impegno proseguirà nei prossimi mesi, per monitorare e sollecitare i necessari passi avanti. Appena la strada sarà passata ad Anas, chiederemo un nuovo incontro per sollecitare l’impegno del nuovo gestore e anche per confrontarci sulla situazione attuale che, in attesa del completamento, necessita sicuramente d’interventi urgenti per migliorare al più presto la sicurezza di quel tratto di strada.